Tumulazione a Somma Vesuviana Sant’Anastasia e Scisciano

Offriamo competenza ed esperienza nel gestire tutto l’iter della tumulazione

Solitamente, quando si parla di tumulazione di una salma, si intende la sua collocazione all’interno di uno spazio pubblico o privato, sia questa una cappella di famiglia, oppure un loculo costruito dal comune. Le Onoranze Funebri Cora, a prescindere dal luogo designato per la sepoltura, offre un servizio di tumulazione a Somma Vesuviana Sant’Anastasia e Scisciano in grado gestire in modo preciso, serio ed affidabile, tutte le pratiche del caso e le autorizzazioni atte alla tumulazione del defunto.
Come già anticipato, la tumulazione prevede due distinte maniere di procedere: il primo è costituito dalla tumulazione privata, la quale prevede la sepoltura della salma presso un loculo o una tomba privata, che vengono concessi in maniera perpetua o rinnovabile dal comune in base alla tipologia di contratto. La nostra agenzia di servizi funebri vi fornirà la necessaria consulenza per aiutarvi nella scelta della sepoltura più adatta alle vostre esigenze, assistendovi in tutte le fasi che concernono il disbrigo della tumulazione stessa, dalla richiesta di autorizzazioni all’ente comunale alla scelta del luogo di sepoltura.
I nostri servizi di tumulazione a Somma Vesuviana Sant’Anastasia e Scisciano includono tutti gli accessori necessari alla sepoltura del defunto, quali una vasta scelta di bare e cofani, urne cinerarie, lapidi funerarie e persino l’affissione dei manifesti funebri e dei ringraziamenti successivi alla cerimonia funebre, selezionati appositamente dal cliente in base ai propri gusti. Inoltre ci occupiamo personalmente della vestizione della salma, della preparazione della camera ardente o di qualunque luogo adibito all’esposizione del defunto, nonché dei santini da ricordo da consegnare al termine della celebrazione delle esequie.
Il nostro staff altamente qualificato, seguirà con rispetto e discrezione ogni volontà espressa dal defunto e dalla famiglia riguardo alle modalità di conservazione delle spoglie, esaudendo tutte le necessità del caso affinché la tumulazione avvenga nel modo più riservato possibile.

CONTATTO DIRETTO 24 ORE SU 24
Per qualsiasi informazione, richiesta di intervento o per ricevere un preventivo gratuito.
Un nostro consulente ti raggiungerà a domicilio in brevissimo tempo.

Email: onoranzecorasrl@gmail.com
Tel. 0815318061
365 giorni l’anno, anche di domenica e nei giorni festivi

In caso di decesso è necessario effettuare le seguenti operazioni:

Se il decesso avviene in casa è necessario: 
– Chiamare il medico curante che accerti le cause del decesso e compili i certificati ai fini della denuncia di morte;
– Entro 24 ore dal decesso denunciare presso l’Ufficiale di Stato Civile l’evento presentando il certificato del medico curante;
– Avvisare il medico necroscopo, appositamente incaricato dalla ASL che procederà, non prima di 15 ore dal decesso e non dopo 30 ore, all’accertamento della morte e compilerà apposito certificato necroscopico necessario per il seppellimento;

Se il decesso avviene in ospedale o in casa di cura:
– Non occorre provvedere alla certificazione poichè è a cura dell’Amministrazione della struttura. Ai familiari resterà il compito di denunciare il decesso presso l’Ufficiale di Stato Civile;

In caso di morte violenta o di morte improvvisa, per strada o in luoghi pubblici, oppure in caso di morte di persone che vivono sole e non sono assistite:
– E’ necessario chiamare il 113 e avvertire l’Autorità Giudiziaria la quale, dopo gli accertamenti, darà disposizioni per la rimozione. Il medico legale provvederà alla compilazione dei certificati di rito.
Il funerale potrà essere svolto soltanto dopo che l’autorità giudiziaria avrà rilasciato il nulla osta al seppellimento.

Le Onoranze Funebri Cora sono in possesso di licenza di Pubblica Sicurezza e sono autorizzate a svolgere per conto dei familiari ogni tipo di pratica relativa all’evento.

Quando si può svolgere il funerale?
Il funerale si può svolgere dopo un minimo di 24 ore dal decesso. 

Le spese funerarie, quelle che si riferiscono al funerale vero e proprio, quindi al costo del cofano, dell’autofunebre e dell’espletamento dei documenti; oltre ad essere prestazioni esenti da IVA, possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi per un importo complessivo di Euro 1.549,37 la detrazione è del 19% quindi di Euro 294,38. Non sono deducibili invece le spese relative alle concessioni comunali cimiteriali, alle cremazioni, agli addobbi floreali, ai lavori su loculi e tombe nei quali inoltre vige l’applicazione dell’IVA.

Chi può fare la richiesta
Sono ammesse in detrazione le spese funerarie solamente in conseguenza della morte dei familiari compresi nell’elenco sotto indicato:
• il coniuge;
• i figli legittimi, legittimati, naturali, adottivi e in loro mancanza, i discendenti prossimi anche naturali;
• gli adottanti;
• i generi e le nuore;
• il suocero e la suocera;
• i fratelli e le sorelle germani o unilaterali.

Come fare la richiesta
L’Impresa Funebre, all’atto di pagamento, rilascia la fattura quietanza che può essere detratta l’anno successivo direttamente sulla denuncia del modello 740 o 730.
La fattura può essere intestata ad una sola persona o cointestata a più aventi diritto, in tal caso la detrazione sarà suddivisa per gli intestatari. Chiunque usufruisce della detrazione di spese funerarie può farlo una sola volta nell’anno interessato ossia per un solo familiare deceduto.